Da Wimbledon a Roland Garros

Sport

Lo sport è una delle passioni che fanno muovere le persone, a seguito della squadra del cuore o dei grandi eventi. Questo l’assunto dal quale partiamo spesso come Associazione quando parliamo dell’importanza degli eventi legati ai flussi turistici.

Nel 2009 abbiamo avuto l’occasione di andare a visitare Wimbledon, uno degli eventi sportivi più famosi al mondo. Ci abbiamo preso così tanto gusto che quest’anno abbiamo replicato l’esperienza a Parigi per il Roland Garros.

L’obiettivo principale era quello di confrontare Londra-Wimbledon con Parigi-Roland Garros, cioè come due mete turistiche si approcciano ad un grande evento sportivo.
Siamo partiti da Roma utilizzando compagnie low cost ed avendo quindi anche la possibilità di vedere i due aeroporti di Orly, a sud di Parigi, e quello di Beauvais-Tille, ad ovest della città. Aeroporti che sono una spanna sopra ai “secondari” di Roma o Milano. Abbiamo alloggiato in un albergo molto carino in zona Passy (Metro La Moutte), vicino alla Torre Eiffel e a poche fermate dal Roland Garros: la zona è piacevole sia il giorno che la notte, con molti locali, ristoranti e pub di ogni tipo!

Al Roland Garros si può arrivare tranquillamente con la metro (M10) e poi con una breve passeggiata fino ad uno degli ingressi. Ricordiamo che molti impianti sportivi in Italia, compresi gli stadi non hanno mezzi pubblici ragionevoli. E questo è un fattore che spesso limita l’arrivo di fan-turisti dall’estero, abituati in ben altro modo.
Nonostante l’acquisto dei biglietti online, la fila per entrare è lunghissima perché sono rigorosi i controlli sulla corrispondenza tra il biglietto e la persona che lo ha comprato.

Anche in questo caso l’esperienza è stata incredibile, oltretutto Parigi ci ha donato tre giorni di sole e bel tempo.
Forse un appassionato di tennis potrebbe apprezzare di più Roland Garros: partite infinite sulla terra rossa, tanto sudore, tanto agonismo. Per noi vince comunque Wimbledon, perché l’atmosfera che si respira in tutta la città è assolutamente incredibile ed invoglia a tornare ancora.

, ,
Articolo precedente
Assemblea ordinaria 2010
Articolo successivo
Musica di qualità nel Lazio

Post correlati

Menu