Notte Bianca sul Litorale, perché no?

Progetti

La Notte Bianca è entrata nell’immaginario collettivo dei romani da quella prima fantastica edizione del 27-28 settembre 2003: nonostante coincise con il più grave blackout elettrico della storia d’Italia, tutto si svolse in serenità. L’anno successivo l’evento superò il milione e mezzo di presenze aprendo al strada alle Notti Bianche in tutta Italia.

Il nuovo Sindaco di Roma Gianni Alemanno ha recentemente annunciato che la Notte Bianca quest’anno non si farà, e noi crediamo nemmeno negli anni successivi. Infatti dietro alla giustificazione dei tagli al bilancio pensiamo ci sia una volontà politica di eliminare un evento che aveva marcato fortemente la giunta Veltroni.

Ma avrebbe senso una Notte Bianca per il Litorale Romano? Noi dell’Associazione Mentre crediamo di si e siamo convinti che si possa fare anche a costi ridotti, minimi o praticamente nulli. Abbiamo infatti “rispolverato” il progetto Mare Bianco, redatto la prima volta nel 2006 e riadattato in questi due anni, che prevede proprio una serie di manifestazioni durante un giorno ed una notte sul litorale romano, in particolare ad Ostia.

Il progetto prevede un supporto da parte dell’amministrazione per gli spazi e per la viabilità, ma la realizzazione a carico delle varie associazioni culturali del territorio.
L’idea di base non è sviluppare un flusso turistico, ma soprattutto invogliare la conoscenza delle realtà associative che lavorano sul territorio.
Dal 2006 abbiamo provato a verificare anche la disponibilità, a titolo gratuito, di VIP o di artisti che potessero comunque dare un taglio nazionale alla manifestazione ed abbiamo avuto riscontri positivi.
Abbiamo provato a ripresentare il progetto Mare Bianco anche alla nuova amministrazione, vediamo cosa succede!

, , , ,
Articolo precedente
Presentato il progetto VIVI13
Articolo successivo
Al via il secondo FriendsTour

Post correlati

Menu