Harley, grazie ed arrivederci

Turismo

Harley Davidson evento OstiaNel weekend appena trascorso, Roma ed Ostia sono state invase da migliaia di bikers che hanno partecipato al raduno per il 110simo anniversario della Harley Davidson, lo storico marchio americano di motociclette.

Più i vantaggi o gli svantaggi? Più i disagi o gli effetti positivi?

Partiamo con il dire che questo evento è l’ennesimo riscontro che il litorale romano ha delle potenzialità ancora inesplorate, perché aziende del calibro di Harley Davidson pianificano molto attentamente queste scelte. Dalle interviste rilasciate ai vari media, molti bikers hanno apprezzato proprio la possibilità di visitare le bellezze di Roma e di essere contemporaneamente al mare.

L’evento è stato interamente pagato dall’azienda che si è occupata anche di tutta la comunicazione nazionale ed internazionale. Ma proviamo a fare un ragionamento provocatorio: se il Municipio avesse pagato tutto l’evento, sarebbe stato giustificato? Secondo noi si e facciamo due conti.
Roma ed Ostia sono state costantemente sui media nazionali ed internazionali per oltre una settimana, con immagini, video, reportage ed interviste di ogni tipo. Se proviamo a convertire questa visibilità in spazi pubblicitari, il costo sarebbe stato decisamente superiore.
In pratica un evento costa meno e rende di più. È evidente che questo ragionamento vale potendo contare su una riserva disponibile da investire, e sicuramente non è il caso di un Municipio e soprattutto di questa entità.

Il ragionamento può reggere lo stesso: se questo territorio fosse propositivo nei confronti delle grandi aziende per ospitare eventi, concerti ed altri manifestazioni sponsorizzate, avrebbe dei benefici enormi in termini di visibilità e flussi turistici.

,
Articolo precedente
Novità per i Municipi di Roma
Articolo successivo
Pallacanestro da spiaggia

Post correlati

Menu