Sport e turismo alla BTC: commenti

Sport, Turismo

Importanti conferme e nuove opportunità sono emerse dal workshop “Lo sport come valore per il territorio” che abbiamo organizzato alla BTC, la fiera degli eventi svoltasi a Firenze.
Il turismo sportivo è una reale opportunità da anni per tanti paesi Europei ed anche in Italia ci sono alcuni distretti, come la riviera romagnola, che hanno adottato questa filosofia per generare flussi turistici sostenibili.
Grazie alle tante presenze al workshop, e anche ai messaggi successivi, ci siamo accorti come ci siano sempre più territori interessati a capire come poter dare una dimensione sportiva al proprio turismo.

Il workshop

Era la prima volta che il tema del turismo sportivo veniva trattato nel programma formativo della BTC, quindi siamo rimasti oltremodo stupiti delle 110 pre-registrazioni online.
La giornata di maltempo e l’orario post-prandiale non hanno favorito l’afflusso, ma abbiamo avuto in sala quasi 60 persone, un risultato comunque importante.
L’interesse è stato altissimo, per il quale abbiamo dovuto allungare il workshop, e ci scusiamo ancora con i relatori successivi. Inoltre subito dopo il workshop sono stati molti gli incontri con rappresentanti di località o di consorzi turistici di diverse zone d’Italia, dal Lazio, alla Basilicata, alla Puglia, alla Toscana, segnale che l’argomento è attraente per tutto il Paese.

Risultati e Feedback

Una prima osservazione generale è che la maggior parte dei presenti aveva ancora l’idea di un turismo sportivo legato ad un evento o a poche esigenze (es. la palestra o la piscina in albergo), mentre lo sport, o ancora meglio il benessere è ormai un’abitudine quotidiana e pervasiva, come ha tenuto ad osservare Luca Corsolini, giornalista, docente ed uno dei relatori del workshop.

Una convinzione della maggior parte dei presenti è la necessità di avere un grandissimo evento sportivo per attrarre un turista, mentre invece anche grazie ad Internet e alle piattaforme di social network anche piccoli eventi di nicchia possono intercettare i relativi appassionati ed attirarli nella località. Questo è stato uno dei tempi presentati da Giammarco D’Orazio, esperto di marketing ed ideatore del Festival del Basket.

Infine, è stata importante la presenza di Antonio Rodà, esperto di finanziamenti europei, come relatore del workshop perché praticamente nessuno conosceva le opportunità di finanziamento degli eventi sportivi messe a disposizione dalla Comunità Europea. Siamo quindi ben felici di aver inserito questo argomento nel workshop, perché è fondamentale soprattutto per chi vuole aprirsi realmente all’Europa.

Questo workshop ci conferma l’opportunità di sviluppare un progetto specifico sul turismo sportivo, costituendo un team di lavoro e iniziando a comunicare costantemente queste opportunità.

, , ,
Articolo precedente
La Regione Lazio supporta gli eventi sportivi
Articolo successivo
Sport e turismo finanziati dalla Comunità Europea

Post correlati

Menu